Translate

lunedì 15 dicembre 2014

Sulle Dolomiti che (con tutte le Alpi) aspettano la neve vera


Cannoni in azione in una foto di repertorio

Ieri a poca distanza dal Piz La Ila: neve sì, ma ancora poca
Poca neve, tanta speranza, un nel po' di preoccupazione. È la sintesi di quel che si vede e si respira nelle valli dolomitiche in questo inizio di stagione che, su tutte le Alpi, lamenta una forte scarsità di neve. Sono appena rientrato dal Gourmet Ski Safari in Alta Badia, trasformato per l'occasione in un safari con le ciaspole (ma bastavano le pedule). Solo un paio le piste aperte, nonostante un paesaggio ben imbiancato in quota, pronta la Gran Risa per il gigante di Coppa del Mondo, cannoni al lavoro per preparare un Natale sciabile.
Il comunicato ufficiale di ieri sera del Dolomiti Superski sparge un po' di ottimismo: 150 impianti aperti (su 450, un terzo) nelle 12 zone del consorzio e 300 km (un quarto) di piste sciabili grazie ai 4700 cannoni in azione durante i periodi di temperature basse e che hanno integrato le prime nevicate oltre i 1600 metri.
Stamattina sull'altopiano dell'Alta Badia nevischiava ma le speranze si concentravano su un peggioramento nelle prossime ore e in un buon calo delle temperature; una ventata di ottimismo veniva dall'ok Fis per la libera di Val Gardena e per il gigante di Badia: l'annullamento avrebbe pesato fortemente sull'andamento delle prenotazioni.
Nonostante i prati giallo-verdi di fondovalle, è garantita l'apertura del Sellaronda dal prossimo weekend.

sabato 29 novembre 2014

Poltrone in pelle, nuove tariffe e più croissant: Air France migliora l'offerta sul medio raggio


Con la telefonia, il settore del trasporto aereo è quello in cui concorrenza e competizione tra i vettori  hanno generato i maggiori vantaggi per i consumatori. Vantaggi in termini di prezzo, di qualità dell’offerta e, insomma, di rapporto tra quanto si paga e quanto si ottiene.
In un panorama in continua evoluzione, in cui non passa giorno senza che le compagnie lancino novità e promozioni, si fa notare l’annuncio di Air France che nei giorni scorsi all’aeroporto parigino Charles De Gaulle ha presentato la sua nuova cabina per i voli a medio raggio. 

venerdì 14 novembre 2014

Di ritorno dall'Australia: prime foto


Cena sotto le stelle (ma con nuvole) sullo sfondo di Ayers Rock - Uluru

Sono rientrato l'altro ieri da un lungo viaggio nel Northern Territory, la regione australiana che comprende tra gli altri il famoso monolite di Ayers Rock - Uluru e il parco nazionale Kakadu. Inizio a pubblicare alcune foto della prima parte del viaggio, che si è concluso con uno stop over di un giorno e mezzo a Singapore.

martedì 7 ottobre 2014

Flash sui viaggi più recenti: dalle catture nel Parco del Gran Paradiso al lodge più bello delle Alpi passando da Padova e dal Vallese....


Alta Valsavaranche: i Guardaparco visitano e misurano uno stambecco appena catturato. Tra pochi minuti l'effetto del sedativo finirà e l'animale tornerà libero


Ecco un breve elenco degli ultimi viaggi realizzati tra settembre e i primi di ottobre. Viaggi brevi, in Italia o appena oltre confine, per servizi che sono apparsi o appariranno sui quotidiani con cui collaboro.

lunedì 1 settembre 2014

Aletsch Gletscher, Svizzera: meraviglia glaciale nel cuore dell'Europa


Viaggio in Svizzera, nel Vallese, con sosta di due giorni a Zermatt (peccato per il cattivo tempo) e di altri due nell'Aletsch Arena. Sapevo che quest'ultima zona, che raggruppa diverse località attorno al ghiacciaio dell'Aletsch (nelle foto) e che è Patrimonio Unesco, era bellissima ma l'impressione dal vivo è stata comunque molto forte. L'impatto del grande ghiacciaio è tale da evocare scenari himalayani e artici ma i diversi punti panoramici sono sempre raggiungibili da comodi impianti di risalita. Qui il link al sito web della regione. Girando pagina troverete anche un brevissimo filmato.

giovedì 24 luglio 2014

Ritorno al Puy du Fou, il parco a tema più bello e autentico del mondo


La scena conclusiva della formidabile Cinéscénie, il più grande spettacolo notturno del mondo
Sono appena tornato dalla mia quarta visita al Grand Parc du Puy du Fou, in Francia, dove ho accompagnato alcuni clienti di cui sono consulente. È stata anche l'occasione per rinfrescare la mia conoscenza di questo sito davvero unico al mondo e per proporre al Messaggero un reportage che è uscito oggi su un'intera pagina. Qui vi propongo una fotogallery. Per saperne di più cliccate qui.
Per vedere le immagini continuate a leggere...

lunedì 7 luglio 2014

In Alta Badia nel giorno della Maratona dles Dolomites (9000 ciclisti). Più forte l'idea di chiudere al traffico i passi in determinate fasce orarie

L'inizio del durissimo Mur dl Giàt, a La Villa
Ancora sul Muro, pendenza 20%
video

 
Ero in Alta Badia per raccogliere materiale per prossimi servizi proprio nella giornata della Maratona dles Dolomites (qui il pezzo che tempo fa avevo dedicato alle manifestazioni ciclistiche della vallata). Tre i percorsi: il «Maratona» lungo 138 km e con un dislivello di 4190 metri, quello «Medio» lungo 106 km e con un dislivello di 3090 metri e il percorso «Sellaronda» lungo 55 km e con un dislivello di 1780 metri.
Anche per i non adepti del pedale lo spettacolo è stato davvero coinvolgente, per la perfetta organizzazione e per lo spirito messo in campo dagli oltre 9mila partecipanti.
Pubblico qui un paio di immagini e un filmato del durissimo Mur dl Giàt (il Muro del Gatto) nel centro di La Villa. Si tratta di duecento metri con pendenza sino al 20% inseriti quest’anno per la prima volta nel percorso medio e in quello Maratona. I ciclisti lo affrontavano al termine della loro fatica, a pochi km dall’arrivo di Corvara. Comprensibile che qualcuno — pochi — lo abbia percorso a piedi e bici alla mano…
Un'ultima nota. Da La Villa in su, verso Corvara e San Cassiano, l'intera vallata è stata interamente chiusa al traffico (bus di linea compresi) per quasi 24 ore. Bene, la sensazione quasi irreale e molto bella provocata dal silenzio della vallata è stata una convincente pubblicità all'idea di chiudere al traffico i passi dolomitici dell'area in orari prestabiliti.

mercoledì 4 giugno 2014

Il video del LabFest Dolomiti Unesco: guardatelo e vi verrà voglia di partecipare

La Fondazione Dolomiti Unesco ha lanciato una campagna di crowdfunding per sostenere l'edizione zero del LabFest Dolomiti Unesco. Si tratta di un festival dal titolo #SFALCI e che si propone di essere per le genti e delle genti dolomitiche. L'iniziativa si preannuncia interessante e si svolgerà in Val Badia a inizio settembre.
Qui trovate il sito che illustra il LabFest ma soprattutto date un'occhiata al video davvero simpatico che lo promuove.

giovedì 29 maggio 2014

Dai luoghi di William Wallace al Wisconsin e a una vera e propria chicca: la casa di Frank Lloyd Wright



Due immagini a 360° di esterni e interni della casa di Frank Lloyd Wright a Taliesin, Wisconsin
La spada originale di William Wallace a Stirling


Il servizio sul Wisconsin e sul Minnesota è uscito ieri sull'inserto speciale di Repubblica Viaggi. Nella gallery qui sotto trovate alcune immagini, tra le quali quelle, piuttosto rare, frutto della visita alla casa del grande architetto Frank Lloyd Wright a Taliesin.
Oggi, invece, sul Messaggero c'è una pagina dedicata a tutto quanto accadrà in Dolomiti nella prossima estate mentre giovedì scorso ho pubblicato un servizio sull'anniversario della caduta del Muro di Berlino e sugli itinerari e gli avvenimenti che meritano di essere percorsi e visti in Germania in questo 2014.
Forse il reportage più bello di queste ultime settimane è stato quello sui luoghi di William Wallace, in Scozia, con la visita ai nuovi allestimenti del sito della battaglia di Bannockburn e del monumento a Braveheart.
Tutti i servizi pubblicati sul Messaggero li potete trovare abbonandovi all'edizione digitale del giornale.
Come di consueto, vi propongo una piccola galleria fotografica di questi viaggi e reportage. A proposito di viaggi, sono appena stato sul Carso goriziano e la prossima settimana partirò per la Lituania. A presto e se servono info o dritte, scrivetemi o cercatemi su Twitter.

sabato 26 aprile 2014

Da Chicago alla Scozia: viaggi fatti e viaggi da fare


A Chicago per il Pow Wow, la fiera americana del turismo, ho viaggiato poi in Wisconsin e conto di parlarne in prossimi servizi sui quotidiani. Intanto sul Messaggero e sul Mattino di Napoli sono usciti miei articoli sulle vacanze di Pasqua, sul Film Festival di Trento (da cui sono appena tornato) e su Cipro, destinazione low cost e ancora poco conosciuta dagli italiani. Altri articoli sul web li ho dedicati a news legate a compagnie aeree e alla stagione ciclistica che l'Alta Badia sta preparando.
Dopodomani partirò per la Scozia, per una serie di reportage. Intanto, ecco alcune mie fotografie. Le prime sono state scattare nel Millennium Park di Chicago tranne l'ultima, realizzata dalla Hancock Tower; le altre si riferiscono alla costa di Cipro.

martedì 1 aprile 2014

Marzo: metri di neve al Passo del Bernina


Domenica 30 marzo. Di ritorno con la mia famiglia da una brevissima (purtroppo) pausa a Pontresina, in Engadina, decidiamo di prendere la strada che valica il passo Bernina e scende in Valtellina. La piccola fotogallery rende l'idea dell'enorme quantità di neve che si trova ancora in quota e che forse non si scioglierà del tutto nei mesi estivi.

lunedì 24 marzo 2014

Da Varallo a New York, dall'Austria a Cipro: i viaggi e gli articoli più recenti

Ecco qualche aggiornamento su alcuni dei miei articoli usciti ultimamente. Qui trovate un servizio pubblicato su Credere e dedicato al magnifico Sacro Monte di Varallo Sesia.
Qui e qui, invece, i link a due recensioni/reportage su altrettanti alberghi di New York cui si riferisce anche la foto qui sopra; una terza recensione uscirà tra breve.
Alla grande mostra in corso all'Albertina e che da sola vale un viaggio a Vienna è invece dedicato questo servizio mentre, per stare in tema estero, ecco un articolo sulla notizia di uno spazio dedicato ai witers sulla Grande Muraglia Cinese e un altro a un servizio su un tema che mi è caro: viaggiare in treno negli Stati Uniti.
Per quel che riguarda l'ultima neve ecco un reportage dai Wilder Kaiser austriaci e un altro sul nuovo Hotel The Chedi ad Andermatt.
Infine, ecco un servizio sulla classifica Lonely Planet dedicata agli “hotel da sogno”.
Per i pezzi usciti sull'edizione cartacea del Messaggero, vi rimando all'edizione digitale, che potete trovare qui.
Un'ultima nota sui viaggi più recenti. Sono stato recentemente a New York in due distinte occasioni (da cui i servizi che ho segnalato qui sopra), in Alta Badia e soprattutto a Cipro, dove ho raccolto materiale per prossimi articoli che vi segnalerò. Il 3 aprile partenza per Chicago: c'è l'edizione 2014
del Pow Wow.

venerdì 14 febbraio 2014

A New York sotto uno snow storm con... i fiocchi

New York sotto la neve, anzi, sotto una bufera di neve era un'esperienza di viaggio che ancora mi mancava. La lacuna è stata colmata oggi. Dopo un arrivo tranquillo, nella notte è iniziato a nevicare furiosamente, con un forte vento da nord.
In città ci sono circa 60 cm. e Central Park ha un aspetto fiabesco. Purtroppo nel pomeriggio la neve si è trasformata in pioggia e nonostante gli spalatori e gli spartineve la vita per i pedoni si è fatta difficile dato che molti incroci si sono trasformati in acquitrini. Difficile anche salire sui bus — molti dei quali circolavano con le catene — che faticavano ad accostare ai marciapiedi.
Ci si rende conto che per chi lavora a Manhattan o negli altri boroughs la neve non è certo amica. Stamattina il taxi ha avuto difficoltà a valicare il Queensboro bridge con le rampe completamente innevate. Ora si spera che non scendano le temperature. Il ghiaccio sarebbe un problema soprattutto per le linee elettriche che negli Usa sono tutte aeree e su pali quasi sempre fatiscenti. Qui il link al video di Weather Channel con la situazione. Ah, niente mie foto perchè non posso scaricarle dall'Iphone.

domenica 19 gennaio 2014

A Riga, per un anno Capitale europea della Cultura. Guardate il filmato della Chain of Booklovers

La Daugava ghiacciata a Riga
Sono a Riga, da dove ripartirò domani. La capitale della Lettonia sarà per tutto il 2014 anche Capitale Europea della Cultura. Un motivo in più per venire a visitarla nel suo rigido inverno oppure aspettando l'estate.
A questo link trovate la gallery e il video che ho pubblicato sul Messaggero in occasione della bellissima catena umana che ha segnato l'inaugurazione della nuova biblioteca. Un gesto che ha volutamente riecheggiato quello storico del 29 agosto 1989, quando milioni di persone si unirono in una catena umana ininterrotta da Vilnius a Tallinn attraverso Riga per manifestare la volontà di indipendenza dall'Urss ormai vicina al collasso.